Osteopatia e ciclismo

Osteopatia nel Ciclismo, la struttura umana

Diventa così logico ed intuitivo collegarsi alle regole fondamentali dell’Osteopatia enunciate da dott. Still “la struttura governa la funzione e la funzione modifica la struttura” e la “regola dell’arteria” (Still, 1998), se una disfunzione limita l’apporto ematico è normale che la prestazione sportiva ne possa risentire. La struttura umana è stata concepita per avere una performance, la stessa sopravvivenza umana era nei tempi antichi basata sulla possibilità di procacciarsi il cibo. Si doveva cacciare, pescare, arrampicarsi sugli alberi per raccoglierne i frutti e questo fondamentalmente grazie alle possibilità prestative del sistema muscolo scheletrico. Nei nostri tempi noi chiamano atleti le persone che hanno ottime prestazioni in coordinazione, forza, resistenza e velocità, caratteristiche che prima erano indispensabili. Con questo breve preambolo si capisce quindi molto bene come il trattamento osteopatico diventi importanti nel performance team (Todd, 2018). Aspetto particolare ed interessante dell’Osteopatia applicata allo sport è il suo aspetto spesso preventivo. In clinica normalmente si trattano pazienti che si rivolgono a noi perché presentano dei sintomi, spesso non è così nel mondo dello sport, soprattutto ad alto livello. L’atleta necessità spesso di una valutazione ed eventuale trattamento osteopatico preventivo e quasi giornaliero, vista l’intensità dello sforzo e i micro-traumatismi ripetuti tipici dello sport professionistico (Todd, 2018).

Chiama Subito Contattaci via WhatsApp

Condividi questo prodotto


1 review for Sit voluptatem

  • admin - November 22, 2018

    Good Product

Add a review

Your email address will not be published. Required fields are marked *





Serve aiuto? Chatta Ora
Bisogno di aiuto? Chatta con noi
Clicca su uno degli operatori disponibili
Logo footer Emiliano Raciti Osteopata
Chatta Adesso