Riabilitazione post intervento protesi al ginocchio

La riabilitazione dopo una sostituzione del ginocchio inizia al risveglio dall'operazione. È molto importante ma deve avvenire facilmente  : il paziente deve essere volontario e impegnarsi tutto il giorno, in semplici esercizi di auto-riabilitazione, spiegati prima dell'intervento. Il fisioterapista mantiene tutta la sua importanza per guidarti e rassicurarti. Il centro di riabilitazione è spesso necessario ma è meglio restare a casa il più possibile. Il rischio postoperatorio è quello di sforzare mentre si lavora sul ginocchio e renderlo doloroso.

Al risveglio dall'operazione

Al risveglio, il paziente riprende il contatto con la gamba muovendo le dita dei piedi, piegando e dispiegando la caviglia ... e bloccando il ginocchio, eseguendo l'esercizio di schiacciamento del cuscino SENZA cuscino.

Questo gli permetterà di rendersi conto prima che è possibile; poi riprenderà il controllo del ginocchio bloccandolo, il che gli permetterà di alzarsi e fare qualche passo la sera stessa o il giorno successivo, premendo su piede e ginocchio, camminando con la gamba irrigidita con il ginocchio bloccato. Rivedere le pagine riabilitazione semplice del ginocchio

Durante il ricovero,

 

il fisioterapista viene a trovarti mattina e sera; controlla che tu stia facendo correttamente gli esercizi base, ti fa fare qualche passo, ti fa lavorare in flessione (con il kinetech) e anche l'ultimo giorno, su e giù di qualche passo.

Ritorno a casa

È meglio secondo me se è possibile per te e i tuoi cari.

Continuerai con gli esercizi di base (cuscino, senza cuscino, flessione sul bordo della sedia, alzarsi e camminare con le stampelle.

Questi esercizi, ripetuti ogni giorno più volte, saranno un'ottima riabilitazione al rientro a casa. Poi un fisioterapista può venire a trovarti due o tre volte alla settimana per accompagnarti.

Il centro di riabilitazione

A volte è obbligatorio per motivi logistici ma questo non deve farci dimenticare che il primo obiettivo di questo periodo postoperatorio è rendere il ginocchio il più indolore possibile; è quindi necessario essere vigili e fare attenzione a non forzare (il rischio è molto maggiore di "forzare" in un centro di riabilitazione).

Fai anche attenzione a non stancarti troppo; l'installazione di una protesi di ginocchio rimane un'operazione faticosa e non dovrebbe essere aggiunta da troppa attività.

Obiettivi postoperatori a due mesi

L'obiettivo di questo periodo è un ginocchio poco gonfio, poco dolente, con una buona estensione++, una flessione un po' maggiore dell'angolo retto (90°) e una deambulazione che migliora di giorno in giorno.

Condividi questo prodotto

1 review for Sit voluptatem

  • admin - November 22, 2018

    Good Product

Add a review

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Hai bisogno di aiuto? Chatta con noi
Bisogno di aiuto? Chatta con noi
Clicca su uno degli operatori disponibili
Logo footer Emiliano Raciti Osteopata
Emiliano Raciti Osteopata
Supporto Vendite
Online